Editoriali

Ottima la ruspa di Renzi, ma qual è il bersaglio?

Alla ruspa Renzi è avvezzo, anche fuor di metafora, come quando, da sindaco, abbatté personalmente le brutte pensiline che da troppi anni e troppi sindaci rovinavano il profilo della Stazione di Santa Maria Novella. Lì l'obiettivo era chiaro: una superfetazione architettonica, nata per essere temporanea (antico vezzo che suol aver l’Italia) diventa permanente e si imbruttisce ogni giorno di più: ergo viva la ruspa! Quando invece il Presidente del Consiglio si propone di "entrare con la ruspa dentro la burocrazia" è lecito chiedersi cosa vuole abbattere. Quale bruttura è il suo bersaglio. La risposta non è scontata e da questa dipende una mia adesione entusiasta o una mia scettica perplessità. Perché quando si è ai comandi di una ruspa, bisogna essere sì decisi, ma anche molto molto attenti.

Leggi tutto

Articoli

La rivoluzione digitale cambia il turismo territoriale

Oggi parlare di "turismo territoriale" si traduce semplicemente nella domanda di come organizzare i servizi e la loro comunicazione, secondo la logica digitale. L’avvento di questa rivoluzione apre prospettive solo poco tempo fa inimmaginabili. Infatti la ricerca di informazione costringeva a una raccolta (per altro dispendiosa per chi aveva il compito di stampare e distribuire) di una montagna di carta. Oggi tutto questo può essere fatto in modo più efficiente, rapido e con costi ridotti. Ma lo si fa? Non ancora.

Leggi tutto

Riforma PA. La dirigenza pubblica accetti la sfida

La Riforma della pubblica amministrazione ha trovato posto nell'agenda di ogni Governo. Purtroppo i risultati sono stati, nell’insieme, di molto inferiori alle attese e alle esigenze del paese. Questo perché ogni riforma non può prescidere dalla volontà dei funzionari di mettersi in gioco, di scommettere su un’amministrazione che guardi alla qualità dei servizi, avendo in mente le esigenze della collettività. Ne è convinto il Prof. Stefano Sepe che, nel contributo che di seguito pubblichiamo, scrive:"Non servono dirigenti e funzionari (soltanto) bravi, ma persone disposte a mettere in discussione le modalità tradizionali dell’azione pubblica".

Leggi tutto

Le competenze digitali: chiave di ogni iniziativa, progetto o politica di sviluppo ed innovazione in Italia

Le Linee guida dell’Agenzia per l’Italia Digitale sono lo strumento strategico ed operativo per uscire da una situazione drammatica di analfebetismo digitale, nel quale l’Italia è precipitata, e che ha generato un circolo vizioso che rischia di relegarci a mercato di consumo delle multinazionali dell’ICT. Abbiamo approfondito con i coordinatori del tavolo AgID il modello: le parole chiave sono coordinamento ed endorsement politico.

Leggi tutto

Dossier

Dossier Speciale 2010/2014, verso la seconda fase degli open data

In occasione dell’Open Data Day 2014 abbiamo provato a fare il punto sullo stato dell'arte dell'open data in Italia: come sono cambiati i modelli, gli approcci, i nodi della discussione. Archiviata una prima fase di scopertra e diffusione che caratteristiche dovrà avere la seconda fase, quella che dovrà portare a maturità il tema? Ecco dunque questo dossier che è sia compendio di ciò che è stato fatto, che apertura sui prossimi scenari.

Leggi tutto

News

Giurati #Censimenti Data Challenge: partecipate al contest Istat perché…

Paolo Ciuccarelli del DensityLab, Politecnico di Milano, Selene Biffi di Plain Ink e Spillover, Diego Ciulli di Google Italia e Fabrizio Antonelli di SKIL Lab di Telecom sono solo alcuni dei giurati della #Censimenti Data Challenge dell’Istat, il contest sul riuso dei dati raccolti e diffusi con il 9° Censimento generale dell'Industria e dei Servizi, che in una serie di video raccontano cosa sia per loro la condivisione della conoscenza e quanto possano essere utili i dati open dei censimenti economici.

Leggi tutto

Regione Siciliana: ha preso il via la consultazione pubblica OPEN FESR

E' partita il 14 aprile la consultazione pubblica online per la redazione del nuovo programma FESR per la Sicilia, nell’ambito della nuova programmazione 2014-2020 dei fondi strutturali europei. Obiettivo dell’iniziativa, realizzata con il supporto di Formez PA, è quello di dare voce ai territori e ai cittadini per utilizzare al meglio i fondi europei.

Leggi tutto

Start Cup Puglia: al via la competizione che premia l'impreditoria innovativa

Tutto pronto per l’edizione 2014 di Start Cup Puglia, la competizione regionale che premia le nuove iniziative imprenditoriali ad alto contenuto di conoscenza e offre la possibilità di trasformare un’idea brillante in un’impresa di successo, attraverso attività di formazione, assistenza progettuale e premi in denaro.

Leggi tutto

Interviste

Puglia Smart Lab: i cittadini progettano la città

Nella definizione di politiche volte alla progettazione di territori smart, non possono mancare spazi di innovazione in cui cittadini, Pubblica Amministrazione e imprese collaborano in modo paritario per l'individuazione di bisogni concreti del territorio. Come abbiamo potuto osservare in diverse esperienze, che ci giungono dall'estero, ma anche dal nostro Paese, è su tale interazione che poggia la trasformazione verso la smart city, dove ogni cittadino può divenire parte attiva nei processi di user driven innovation, contribuendo al cambiamento della propria città.

Leggi tutto

La Smart City del mediterraneo: creatività e tecnologia, l'esempio di Palermo

Esiste un modello di smart city del mediterraneo? Lo chiediamo a Jesse Marsh che, in occasione della prima edizione di Smart City Med, individua nella città di Palermo un tipico esempio di città intelligente mediterranea. La caratteristica infatti di questo modello urbano è quella di saper coniugare la creatività, tipica del tessuto sociale del mezzogiorno, con la tecnologia e il dialogo. Da questo laboratorio escono cose nuove, spesso inaspettate, che si presentano come le risposte più idonee ai bisogni delle persone.

Leggi tutto

Interventi da #SCE2013

La presentazione dei progetti preliminari di nuove infrastrutture. Strumenti innovativi per la condivisione con gli addetti ai lavori ed il pubblico.

Spesso la realizzazione di nuove infrastrutture si scontra con la difficoltà, per i progettisti coinvolti, di condividere le informazioni necessarie fin dalla fase preliminare.  Anche gli enti pubblici, tenuti alla approvazione delle opere, hanno bisogno di una precoce comprensione dell’impatto delle opere, per evitare che la proposta di modifiche, soluzioni alternative e mitigazioni ambientali avvenga troppo tardi, quando i costi non sono più sostenibili.

Leggi tutto

Scatti da #sce2013

Guarda le foto di SMART City Exhibition su flickr, e partecipa con le tue immagini! Se hai un account basta taggare le tue foto con "forumpa" e aggiungerle al gruppo!

www.flickr.com

 

Puoi navigare tra i contenuti utilizzando i tag. Ecco alcuni esempi:
convegno inaugurale; stand; premiazione, Carlo Mochi Sismondi

Aiutaci a migliorare le nostre informazioni taggando tu stesso le foto. E' il social tagging!

N.B. Tutte le foto sono rilasciate sotto licenza Creative Commons "Attribution-Noncommercial 2.0 Generic". E' possibile riprenderle e pubblicarle per fini non commerciali citando "Foto da FORUM PA di...nome del fotografo" GRAZIE!