Cerca

Risultati 1 - 10 di 16042

Risultati

Sarti carabinieri e delinquenti, nelle periferie della smart city

“Rammedare le periferie” è in minima parte operazione urbanistica, è per lo più operazione sociale e culturale. Si devono “ricucire” le relazioni sociali ed umane, ricostruire un tessuto di fiducia reciproca e di lavoro legale. Dietro la rivolta per l’uccisione di un giovane nero da parte della polizia americana o di un giovane napoletano per mano di un carabiniere c’è la denuncia collettiva di una condizione delle periferie urbane che diventa sempre più difficile e insostenibile". Che fare? Da quali fermenti partire? Quali risorse endogene attivare? E come? Con il contributo di Mario Spada, coordinatore della Biennale dello Spazio Pubblico, introduciamo la sessione di lavoro che Smart City Exhibition 2014 dedica alle periferie, in collaborazione con la Biennale e altri soggetti che lavorano su più fronti per la rinascita delle periferie.

Leggi tutto

Open Data, trasparenza e privacy: le nuove sfide della PA

La legge obbliga tutte le pubbliche amministrazioni e società partecipate dalle pubbliche amministrazioni (in modo totalitario o prevalente) a comunicare entro il 18 settembre 2014 all'Agenzia per l'Italia digitale l'elenco delle  basi  di dati in loro gestione e degli applicativi che le utilizzano. Gli Open Data vengono così intesi come un elemento centrale nelle strategie di e-Government, fondamentale per favorire una maggiore trasparenza nell’agire amministrativo e la partecipazione attiva dei cittadini nei processi decisionali delle amministrazioni pubbliche. Il contributo dello Studio legale Lisi chiarisce le tappe di questo percorso legislativo.

Leggi tutto

European Telemedicine Conference 2014

Appuntamento a Roma il 7 e 8 Ottobre 2014 con la seconda edizione della Conferenza Europea di Telemedicina, l'evento che combina gli sforzi dei vari leader di Organizzazioni europee di Sanità e che vede la partecipazione di medici, ricercatori e facoltà universitarie. L'edizione 2014 ha ricevuto il pieno supporto del Ministero della Salute Italiano e della Commissione Europea rientra nel programma del Semestre Italiano di Presidenza UE. E’ previsto l’intervento del Ministro della Salute, On. Beatrice Lorenzin.

Leggi tutto

Pieve di Cento (Bo), la banda ultralarga diventa "sociale": arrivano le tariffe per i meno abbienti

Tariffe "sociali" accessibili a chi non dispone di un reddito elevato, in modo da diffondere il più possibile i benefici culturali, sociali ed educativi che la banda ultralarga può offrire.

Leggi tutto

Comune di Gambarogno

Nome applicazione - Comune di Gambarogno

Amministrazione proponente - Comune di Gambarogno

Leggi tutto

Città di Carpi

Nome applicazione - Città di Carpi

Amministrazione proponente - Comune di Carpi

Leggi tutto

Quando lo sport vale un pallone da calcio, €20 a cittadino

Riparte la Serie A, la grande macchina da soldi del calcio italiano. Ma quanto spendono i Grandi Comuni italiani nello sport? Guidano Trieste, Torino e Firenze, chiudono Palermo, Roma e Napoli. 

Leggi tutto

Da Cagliari a Bologna, in autunno si lavora per territori smart

Cambia il mondo, che sempre più diventa un mondo di città, cambia l’economia, che sempre più va verso modelli collaborativi e nuove forme di impresa, cambia il ruolo delle città e dei territori, che sempre più diventano i veri protagonisti e fautori del proprio sviluppo. Cambiano anche gli strumenti di partecipazione, le occasioni di interazione e le modalità di creazione di output innovativi.

Leggi tutto

Open Days 2014 local events: i patti per le città

Connettere la diffusione di contenuti, applicazioni e servizi digitali avanzati con la sperimentazione della pratica della "comunità intelligente" quale sistema territoriale sostenibile. Questo il senso dei “Patti per le città”, un’iniziativa che rientra nelle azioni del POR FESR 2007-2013 della Regione Puglia e che, al tempo stesso, si inserisce nel percorso di costruzione della Strategia regionale per la ricerca e l’innovazione basata sulla Smart Specialization per il periodo di programmazione 2014-2020.

Leggi tutto

Decollo della scuola digitale? La bolletta per internet veloce è di 7,9 euro al mese per studente

La vera spina nel fianco per la scuola del futuro è il fabbisogno di connettività. Per il decollo della scuola digitale servono 650 milioni di euro all'anno. Il Censis stima una bolletta per internet veloce nelle scuole «chiavi in mano» di 7,9 euro al mese per studente. Da finanziare con nuovi impegni di spesa sul bilancio dello Stato o delle amministrazioni territoriali o con un maggiore coinvolgimento dei privati.

Leggi tutto