forumpa 2014

Cerca: Lavoro e welfare

Risultati 1 - 10 di 518

Risultati

Welfare: scintille di cambiamento in casa nostra

In un momento di crisi e di cambiamenti radicali nel modo di gestire la cosa pubblica anche il sistema di welfare è chiamato a mutare. Il welfare prima inteso come spesa per un’assistenza passiva deve divenire un investimento sociale fornendo alle persone le risorse per re-inventarsi utilizzando la creatività, l’innovazione e la collaborazione civica. Nulla di impossibile, come dimostrano esempi avviati in ogni angolo del pianeta, dalla Florida a Milano.

Leggi tutto

Coltiviamo un ecosistema innovativo: CROSS e la forza dell'economia non monetaria

Si è avviata a dicembre 2012 la sperimentazione del progetto europeo CROSS - Citizen Reinforcing Open Smart Synergies, co-finanziato dalla commissione europea nel quadro del VII Programma Quadro, CIP ICT PSP (Programma Quadro per la Competitività e l'Innovazione), che coinvolge direttamente la municipalità, aziende di servizi e associazioni del terzo settore di 5 città europee: Roma, Torino, Siviglia, Manchester e Budapest.

Leggi tutto

Smart City in un'ottica di genere: Call for best practice

Nel 2013 FORUM PA, con l’Osservatorio DonnePA, realizzò un’indagine qualitativa volta ad esplorare il livello di sensibilità delle donne aventi il ruolo di sindaco, assessore, esperto di settore, nei confronti del tema delle smart cities e di evidenziare le priorità delle politiche adottate in un’ottica di genere. Da tale indagine nacque la pubblicazione “Smart City in ottica di genere?” pubblicato da FORUM PA in collaborazione con futuro@lfemminile. Partendo da quella esperienza FORUM PA, in collaborazione con ASUS e Microsoft, lancia per il 2014 una call per la raccolta delle migliori esperienze di uso delle tecnologie per migliorare la qualità della vita nelle città in un’ottica di genere e di superamento delle disparità.

Leggi tutto

Ripam Puglia: pubblicato il bando di concorso per 200 funzionari a tempo indeterminato

La Regione Puglia assume: 200 i posti a concorso, oggetto di una convenzione con Formez PA. Il bando prevede la selezione di 130 funzionari amministrativi e 70 funzionari tecnici. Titolo di studio richiesto, la laurea. Il termine ultimo per iscriversi scade alle ore 23.59 del 16 aprile 2014.

Leggi tutto

Ministro Madia incontra Rete Armida: proposte per le pari opportunità

Una maggiore valorizzazione delle donne che operano nella pubblica amministrazione e un piano di iniziative a sostegno della conciliazione tra vita lavorativa e vita familiare sono stati oggetto dell’incontro di giovedì 6 marzo fra Marianna Madia e una delegazione di Rete Armida, il network di cui fanno parte le donne dirigenti delle amministrazioni pubbliche centrali, magistrate, diplomatiche, docenti universitarie, funzionarie delle Camere, della Banca d’Italia e di Authority.

Leggi tutto

La Commissione Europea lancia la campagna per l'occupazione femminile nel settore ICT

"L’ICT non è più per pochi smanettoni. E’ fantastica ed è il nostro futuro! Solo il 9% di donne tra gli sviluppatori di app? Ma andiamo! Provate a sviluppare un'app e scoprirete che può essere uno spasso!" così Neelie Kroes, Vicepresidente della Commissione Europa lancia la nuova campagna ICTLadies che incoraggia le donne e le ragazze ad intraprendere lo studio e una carriera nel settore delle tecnologie dell’informazione, perché "la tecnologia è troppo importante per essere lasciata agli uomini".

Leggi tutto

Riforma del welfare in Cina: seconda missione ufficiale di Formez PA

Il presidente Carlo Flamment a Pechino con gli altri esponenti del consorzio.

Leggi tutto

La diffusione del Compact inglese a livello locale

La versione originale del Compact - il documento che nel Regno Unito dal 1998 regola i rapporti tra terzo settore e pubblica amministrazione - si rivolgeva esplicitamente ai dipartimenti del governo centrale di Londra e gli uffici decentrati ad esso collegati presenti su tutto il territorio inglese. I governi locali non erano invece citati nel testo e, in linea teorica, non erano quindi interessati dalle previsioni inserite nel documento. Tuttavia è proprio a livello locale che si concretizzano la maggior parte delle relazioni intercorrenti tra organizzazioni del terzo settore e apparato pubblico – alcune rilevazioni parlano di una percentuale che oscilla tra il 70 e il 90% - ed è in questo contesto che le richieste provenienti dalla società civile possono essere percepite con maggiore chiarezza e immediatezza.

Con questo terzo contributo continua l'approfondimento sul modello britannico a cura di Lorenzo Bandera, ricercatore dell'Osservatorio Secondo Welfare.

Leggi tutto

Inclusione sociale e lavorativa delle vittime di tratta e grave sfruttamento

Online la sintesi video del laboratorio a cui hanno partecipato il Presidente Carlo Flamment e il Direttore generale Marco Villani.

Leggi tutto

Siamo a corto di risorse? C’è un Secondo Welfare che avanza

Da tempo si parla di crisi del welfare-state dovuta alla mancanza di risorse economiche e dalla difficoltà dello Stato di rispondere ai bisogni crescenti e diversificati dei cittadini. Il Secondo Welfare è la risposta a questa crisi perché è un terreno fertile di sperimentazione di modelli gestionali e finanziari nuovi, a partire dagli attori della società civile, che si mobilitano e si attivano a supporto dello Stato, e dalla collaborazione tra pubblico, privato e terzo settore. Nei giorni scorsi è stato presentato il Primo Rapporto sul Secondo Welfare in Italia. Vediamo insieme i punti salienti.

Leggi tutto